Rette asilo nido, dal Comune di Sansepolcro nuovi interventi in favore delle famiglie

Dal Comune di Sansepolcro nuovi interventi in favore delle famiglie utenti del nido comunale. Riduzioni fino al 15% della retta mensile

Il Servizio Pubblica Istruzione del Comune di Sansepolcro comunica ai cittadini l’introduzione di nuovi interventi in favore delle famiglie utenti del nido comunale.

Con DGRT n.1248 del 13/11/2017, la Regione Toscana ha ripartito tra i Comuni il Fondo nazionale per il Sistema integrato dei servizi di educazione e di istruzione di cui al d.lgsn.65/2017, assegnando al Comune biturgense la somma complessiva di € 35.979,98.

L’amministrazione comunale si è pertanto impegnata ad utilizzare tutte le risorse per sostenere il servizio educativo comunale, anche ampliando l’offerta a favore delle famiglie attraverso le seguenti azioni ed interventi:

-          apertura “pasquale” del nido nei giorni 29 e 30 marzo senza costi aggiuntivi per le famiglie;

-          ampliamento dell’apertura pomeridiana del nido dalle ore 16 alle ore 18 per tutte le sezioni da febbraio a giugno senza costi aggiuntivi per le famiglie, con estensione della mancata applicazione del costo del prolungamento al mese di gennaio per gli utenti già iscritti in orario 16/17, garantendo ai bambini, oltre al servizio assistenziale, anche un’ulteriore offerta pedagogico/didattica strutturata;

-          applicazione di una riduzione del 10-15% del costo della retta mensile ordinaria per tutti gli iscritti presenti e futuri che frequentano e frequenteranno regolarmente il nido da gennaio a giugno 2018, in regola con i pagamenti delle rette pregresse;

-          apertura “estiva” del nido per tutto il mese di luglio. Verificata la copertura finanziaria dei costi del nido estivo e dei predetti interventi, dovrà essere valutata la possibilità di applicare una riduzione dei costi delle famiglie anche nel mese di luglio;

Il Comune impegna quindi il Responsabile del Servizio Pubblica Istruzione affinché definisca nel dettaglio il progetto e il suo piano economico, tenendo conto delle indicazioni sopra riportate, trasmettendolo alla Regione e mettendo in atto tutte le azioni necessarie alla realizzazione degli interventi in favore delle famiglie e dei bambini utenti del nido comunale.

 

Tale provvedimento non comporta impegni di spesa a diretto carico dei fondi comunali di bilancio.

Share/Save
progetto grafico e sviluppo web Japroject.it