Prosegue il legame tra Sansepolcro e Rovereto nel ricordo della Grande Guerra

L’assessore Mauro Previdi in visita nella città di Piero in occasione delle Feste del Palio della Balestra

Proseguono e si intensificano i rapporti di amicizia tra Sansepolcro e Rovereto. A seguito delle varie iniziative organizzate in terra trentina dall’amministrazione biturgense in collaborazione con l’Associazione Cultura della Pace, la città di Piero ha avuto il piacere di ospitare l’assessore alle Politiche Sociali Mauro Previdi in occasione delle tradizionali Feste del Palio della Balestra.

I primi contatti tra la Città della Pace e la Città della Cultura della Pace risalgono al 2016. Da allora sono seguiti diversi progetti, alcuni dei quali con il coinvolgimento degli studenti, per favorire il confronto tra le due comunità e sviluppare un’alternativa culturale e sociale alla metodologia violenta di risoluzione dei conflitti.

Previdi è stato ricevuto dal Comune di Sansepolcro nella mattina di sabato 8 settembre in occasione della consueta cerimonia di benvenuto organizzata dall’amministrazione per accogliere i rappresentanti delle città gemellate, amiche ed ospiti.

Dopo un’emozionante intervento incentrato sul comune ruolo che Sansepolcro e Rovereto rivestono oggi nel tutelare nella comunità i concetti di pace e di pacifica convivenza, l’assessore ha quindi preso parte al tradizionale scambio dei doni che ha visto la consegna al sindaco Mauro Cornioli di una lettura sul tema della nonviolenza e di una riproduzione in scala della celebre Campana della Pace di Rovereto, realizzata fondendo i cannoni usati durante la prima guerra mondiale.

Dopo questo solenne momento istituzionale, Previdi ha infine potuto ammirare le tradizioni e la cultura di Sansepolcro, città di Piero della Francesca, assistendo al secolare Palio della Balestra e alle altre celebri manifestazioni del Settembre biturgense.

A cento anni dalla conclusione della Grande Guerra, che vide proprio Rovereto scenario drammatico di atroci sofferenze, il legame tra le due città si rinforza nel segno della memoria e della Cultura della Pace. Tra le prossime iniziative in cantiere, un progetto di scambio con le scuole e la possibile presenza dei balestrieri biturgensi ad omaggiare la campana.

Share/Save
progetto grafico e sviluppo web Japroject.it