Consiglio Comunale di Sansepolcro: il resoconto dei lavori di lunedì 1 ottobre

Ampio dibattito sul Polittico della Misericordia. L’assise dà il benvenuto al neo consigliere Alessio Antonelli

Lunedì 1 ottobre si è svolta una nuova seduta del Consiglio Comunale di Sansepolcro. Dopo la parentesi estiva, il presidente ha convocato la massima assemblea cittadina al fine di avallare una serie di adempimenti amministrativi quali Bilancio consolidato, Documento Unico di Programmazione e una serie varianti urbanistiche.

Oltre all’approvazione di questi atti, il parlamentino ha riservato un’ampia parte dei lavori alla discussione di alcuni punti politici su tematiche di stretta attualità. Una su tutte, la questione del mancato trasferimento del Polittico della Misericordia all’Ermitage di San Pietroburgo in occasione della mostra internazionale dedicata a Piero della Francesca.

Il Consiglio Comunale ha inoltre dato il benvenuto al neo consigliere Alessio Antonelli, subentrato nel gruppo di maggioranza Insieme Possiamo al posto di Desara Muriqi, trasferitasi per motivi di lavoro.

COMUNICAZIONI – In apertura di seduta, il presidente Moretti ha presentato il consueto resoconto delle Feste del Palio della Balestra, comunicando i nomi dei vincitori dell’edizione 2018 e riassumendo le varie cerimonie ed iniziative che hanno coinvolto le città gemellate, amiche ed ospiti. Moretti ha inoltre comunicato l’adesione del Comune al Mese della prevenzione del tumore al seno, con tanto di accensione delle luci rosa nel perimetro esterno di Palazzo delle Laudi, e alla Settimana mondiale dell’allattamento. La parola è poi passata al sindaco Cornioli che nel suo intervento ha in qualche modo avviato la discussione sul Polittico fornendo alcune anticipazioni sul percorso amministrativo di questa operazione.

INTERROGAZIONI – Il dibattito su Piero della Francesca è stato preceduto da due interrogazioni. Sull’analisi dei dati turistici (Rivi) il vicesindaco Galli ha fornito un approfondimento sui dati che nei mesi scorsi avevano certificato un +37% sulle presenze in città; sui campi estivi (Laurenzi) l’assessore Marconcini ha presentato un resoconto delle attività esprimendo piena soddisfazione per la partecipazione e per i risultati ottenuti dal progetto. Dopodichè l’assemblea ha accolto la richiesta di accorpare l’interrogazione e la mozione presentati dal gruppo Pd-InComune dedicati alla Madonna della Misericordia.

POLITTICO DELLA MISERICORDIA – Nel corso delle comunicazioni, il sindaco ha fatto un esaustivo riepilogo dell’operazione: “Siamo stati contattati dallo staff italiano dell’Ermitage, uno dei musei più importanti al mondo, per partecipare alla mostra su Piero in programma dal 7 dicembre al 7 febbraio a San Pietroburgo. Si tratta forse della più grande esposizione internazionale di sempre dedicata al nostro artista. L’operazione avrebbe portato al momentaneo spostamento dell’intero Polittico, dopo che inizialmente ci era stata chiesta la sola pala centrale. I contatti con l’Ermitage sono proseguiti nei mesi estivi, nei quali abbiamo concordato una congrua contropartita con il trasferimento per due mesi della Madonna Benois di Leonardo Da Vinci al Museo Civico e 250mila euro investiti interamente nell’estensione e climatizzazione delle nostre sale museali. Nel frattempo sono arrivati il via libera ed il sostegno della Soprintendenza e di Toscana Promozione, che ci hanno permesso di inoltrare formale richiesta al Ministero dei Beni Culturali. Il diniego da Roma è stato emesso in data 21 settembre, ma la notifica ufficiale è arrivata ai nostri uffici una settimana dopo. Sebbene la nostra sia stata l’unica richiesta respinta, prendiamo atto della decisione del MiBact. Resta l’amarezza per certi toni trionfalistici e ai limiti del provocatorio di alcuni fazioni politiche che oggi sembrano quasi ‘gioire’ per questo epilogo, parlando inoltre di bugie e proclami quando in realtà tutto si è svolto con la massima regolarità e trasparenza in sede di Commissione e con il parere positivo del Comitato scientifico”. Alle dichiarazioni del primo cittadino ha fatto seguito un lungo dibattito che ha confermato le diverse posizioni di maggioranza e gruppi di opposizione sulla gestione dell’operazione, sulle responsabilità del mancato trasferimento e sulle soluzioni alternative che potrebbero essere intraprese a seguito di questo diniego. Conclusa la lunga serie di interventi, la maggioranza ha respinto la mozione che chiedeva sostanzialmente l’organizzazione di un Consiglio comunale aperto da dedicare alla tematica.

PUNTI AMMINISTRATIVI – La parte conclusiva del Consiglio Comunale è stata dedicata al Bilancio, con l’approvazione del bilancio consolidato dell’esercizio 2017 e del Documento Unico di Programmazione (DUP), e all’Urbanistica. Quest’ultima ha visto l’approvazione definitiva del “Piano aziendale pluriennale di miglioramento agricolo” per l’esecuzione del nuovo centro aziendale in località Corpo del Sole, con annessa declassificazione di un tratto stradale, e l’adozione delle nuove varianti al RU delle Aree produttive e al piano di recupero di Poggio alla Fame, oltre alla modifica dell’area “Le Pendici”.

Il lavori del Consiglio Comunale sono terminati alle 01:15.

Share/Save
progetto grafico e sviluppo web Japroject.it