NUOVE TECNICHE DI MARKETING E NUOVI MEDIA AL SERVIZIO DELLA PROMOZIONE TURISTICA DI SANSEPOLCRO 7 BLOGGER A SANSEPOLCRO PER LE FESTE DEL PALIO – L’ATMOSFERA DEL RINASCIMENTO IN RETE DIVENTA SOCIAL

Nuove tecniche di marketing e nuovi media al servizio della promozione turistica di Sansepolcro. Armati di macchine fotografiche, smartphone e tablets l’umbro  Ernesto de Matteis, la texana Georgette Jupe, il piemontese Gian Luca Sgaggero, la bolognese Milena Marchioni, la fiorentina Valentina Dainelli e la special guest biturgense Valentina Piccini alias Mammeaspillo,  coordinati dall'agenzia di comunicazione Advertigo, hanno vissuto un’ immersione totale nelle atmosfere delle feste del Palio della Balestra di Sansepolcro. Hanno incontrato i protagonisti, assistito agli spettacoli, visitato musei e località naturalistiche della Valtiberina scrivendo nei loro blog, l’ultima frontiera dell’informazione digitale incrocio tra un giornale e un diario personale, le impressioni di viaggio e le originali raccolte fotografiche.

 
“Ormai il turista di tutto il mondo cerca idee e consigli per i propri viaggi su internet – spiega Chiara Andreini assessore al turismo di Sansepolcro – per la prima volta quest’anno le immagini del Palio della Balestra hanno potuto raggiungere attraverso la rete  migliaia di persone. Ringrazio l’agenzia Advertigo che, in collaborazione con l'Amministrazione comunale e la Società Balestrieri, ci ha permesso di promuovere il nostro territorio con un linguaggio giovane ed efficace e con numeri veramente interessanti.”

 

 

“A pochi giorni dal termine dell’evento che abbiamo chiamato e distribuito in rete con il nome di Time Travel Experience possiamo già osservare ottimi risultati riguardanti il buzz (il rumore nda) creato in rete – spiega Valentina Piccini, blogger di Mammeaspillo che si occupa di fashion, eventi, lifestyle -  il quale ha generato e continuerà a farlo nei prossimi giorni, un notevole incremento di follower, like e della portata delle persone coinvolte. Inoltre, si è registrato anche un’importante coinvolgimento di utenti stranieri sopratutto nel canale Instagram e Twitter. Per quanto riguarda Facebook nella settimana dell’evento si è registrato un incremento del 40% delle persone che ne hanno parlato, per Instagram sono state sempre nella prima settimana 491 le foto postate e per twitter sono stati 32705 i tweet dell’evento. Per questa prima edizione Time Travel Experience si è focalizzato sulle manifestazioni connesse al Palio della Balestra, grazie alla partnership con la Società Balestrieri di Sansepolcro.”
 
Quantificare quanto la notizia ha rimbalzato o rimbalzerà sulla rete non è cosa facile, i canali sono tanti e i target diversi (dagli appassionati d’arte al turismo dedicato alle famiglie con bambini agli amanti della natura). Interessanti le impressioni raccolte dagli storytelling, i narratori che hanno distribuito in rete i racconti della loro esperienza a Sansepolcro. In particolare  il ‘Social Media Team’  protagonista del blog tour è stato selezionato tra più di cinquanta candidati al progetto.
 
“ La ricerca e la scelta finale dei blogger – aggiunge la team leader Valentina Piccini - è stata condotta in rete attraverso l’osservazione diretta dei profili dei candidati e della loro attività social e web in generale. La squadra creata è stata in grado di svolgere un lavoro comunicativo garantendo un riscontro in più ambiti d’interesse (Travel, Food e Life Style) e una condivisione dei contenuti anche in lingua inglese. Ernesto de Matteis di Giano dell’Umbria è collaboratore di Trippando, blog di viaggi ma anche di attualità, cronaca, cucina, moda e tradizioni; Georgette Jupe è una texana che vive a Firenze ed è redattrice del blog Girl in Florence (Ita-Ing) nel quale condivide esperienze e pensieri di un’americana alla scoperta dell’Italia; Gian Luca Sgaggero è fotografo, ideatore e redattore del blog Sphimm’s Trip; Milena Marchioni (Bologna) del blog Bimbi e Viaggi che si occupa della ricerca di itinerari a misura di famiglia ed infine la fiorentina Valentina Dainelli del blog Too Much Tuscany che racconta una Toscana non convenzionale, parla di eventi, tradizioni, luoghi e persone, al di fuori dei classici circuiti turistici.”

 

 
Il team composto da giovani anche se alcuni non giovanissimi ma con molte esperienze di viaggio alle spalle,  ha partecipato agli eventi, in particolare il Convivio Rinascimentale del venerdì, il mercato di Sant’Egidio, lo spettacolo degli Sbandieratori del sabato sera e il Palio della Balestra della domenica pomeriggio 8 settembre. L’impressione generale raccolta è stata molto positiva, di una magica atmosfera rinascimentale che il Borgo fa rivivere ai suoi cittadini e ai visitatori, in una successione di eventi ognuno con la sua particolarità. 
 
Ho accettato di partecipare – scrive De Matteis - perché una delle cose che volevo fare da grande era rivedere la Resurrezione di Piero della Francesca. L'impatto con la città è stato ottimo. Il ricordo orribile comune a tanti borghi d'Italia delle auto fino alla piazza del Palio per fortuna è stato cancellato da una bella pavimentazione in pietra e dalla pedonalizzazione. Segno che Sansepolcro è pronta a fare ‘il grande passo’. Del Convivio ho ovviamente apprezzato la cena, i piatti serviti, le atmosfere e gli intrattenimenti.
 
Mi è piaciuta molto l'atmosfera – scrive Sgaggero -  la tradizione del Palio è palpabile tra la popolazione e questo ha creato coinvolgimento ed emozione. Anche gli eventi correlati mi sono piaciuti molto, soprattutto il Convivio, a cui spero vivamente di poter partecipare di nuovo il prossimo anno. I locali rimpiangono il chiostro di Santa Chiara, di cui non conosco la logistica, ma secondo me un punto di forza del Convivio sta proprio nel fatto che i passanti possano sostare e godere parte dello spettacolo da una posizione secondaria, come avviene nel Palazzo delle Laudi. Questo anzichè essere negativo è molto positivo e permette ai turisti, ai passanti e ai curiosi di vedere cosa sperimentano i commensali e magari desiderare di esserci nell'anno venturo.
 
L’emozione dei borghesi per il Palio è palpabile e coinvolgente – scrive Dainarelli - e ci sono anche eventi collaterali molto piacevoli: oltre al Convivio, personalmente mi è sembrata molto originale l’idea del mercatino, solo un po' dispersivo, ma sicuramente suggestivo! Bello il Palio, pulsante l’emozione, ma davvero poco fruibile per chi non riesce ad accaparrarsi un posto a bordo piazza.” “ Lo spettacolo del Convivio  mi ha ricordato le atmosfere di mistero del film di Kubrick Red Wide Shot – scrive la texana Georgette Jupe – anche se forse andrebbe portato in strada, così che i commensali possano goderne tutti, ma allo stesso tempo anche la città ed i passanti/visitatori.”
 
“Insieme a questi commenti positivi ovviamente anche qualche critica – conclude l’assessore Andreini – ogni cosa si può migliorare ma verificare il grande e positivo impatto che Sansepolcro e la Valtiberina hanno sui visitatori ci ha riempito di soddisfazione e stimolato a proseguire ulteriormente nella promozione dei grandi eventi della città. ”
Share/Save
progetto grafico e sviluppo web Japroject.it