Regione Toscana

Premio Creative Living Lab: c’è anche Sansepolcro tra i progetti vincitori grazie a CasermArcheologica

Pubblicato il 26 luglio 2019 • Cultura

Il Ministero dei Beni e Attività Culturali stanzierà 35mila euro all’associazione culturale per il progetto “Le mura raccontano”

L'associazione culturale CasermArcheologica ha vinto il Premio Creative Living Lab della Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie urbane. Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Alberto Bonisoli, ha comunicato i nomi dei 17 progetti vincitori della seconda edizione del bando rivolto alla rigenerazione urbana condivisa di luoghi periferici, per la realizzazione di attività innovative in ambito culturale e creativo, orientate alla riqualificazione e alla trasformazione di spazi interstiziali, aree o edifici abbandonati o dismessi e zone di verde non curate.

Alla selezione hanno preso parte 208 progetti, provenienti da tutta Italia, relativi alla creazione di workshop, seminari di arti performative, esposizioni, laboratori artistici, presentati da enti locali, associazioni e fondazioni attivi nel campo della rigenerazione delle periferie urbane. La commissione ha quindi individuato i 17 vincitori, di cui 6 per l’area Centro Italia, tra i quali vi è anche “Le mura raccontano”, progetto redatto da CasermArcheologica con la partecipazione di Ilda Curti che riflette sul passato e sul futuro della Città di Piero della Francesca.

Per la realizzazione dell’attività proposta, l’associazione ha ottenuto un contributo 35mila euro, il massimo finanziabile secondo il regolamento del Premio, per il quale sono stati messi a disposizione 600mila euro. L’amministrazione comunale di Sansepolcro rivolge le proprie congratulazioni a Ilaria Margutti e Laura Caruso per questo nuovo importante traguardo ottenuto da CasermArcheologica, oggi punto di riferimento nazionale nel tema della rigenerazione urbana.