Regione Toscana

Cala il sipario su Sapori DiVini 2019: i ringraziamenti dell’amministrazione comunale di Sansepolcro

Pubblicato il 20 maggio 2019 • Manifestazioni

Bilancio positivo per la manifestazione che ha ottenuto gli stessi numeri dello scorso anno nonostante le insidie del maltempo

Si è conclusa ieri sera la terza edizione di “Sapori DiVini”, la kermesse dedicata al gusto nella città di Piero svoltasi nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 maggio all’interno della sede municipale e nel vicino Palazzo Pretorio.

Bilancio positivo per la rassegna organizzata dal Comune con la collaborazione delle associazioni dei Commercianti del Centro Storico, Confcommercio e Confesercenti, con il supporto della Camera di Commercio di Arezzo, del progetto Vetrina Toscana e di numerosi sponsor e collaboratori. Nonostante la pioggia incessante abbia inevitabilmente penalizzato l’affluenza di visitatori, l’evento è andato bene ottenendo gli stessi numeri, più che lusinghieri, registrati lo scorso anno.

“La manifestazione ha dato modo di richiamare l’attenzione di cittadini e visitatori sulle principali tipicità del territorio – ha commentato all’indomani l’assessore alla cultura Gabriele Marconcini – Penso al pangiallo, oggetto del concorso Slow Food di quest’anno, un prodotto dal gusto unico e da sempre molto rappresentativo della nostra tradizione culinaria. Ne sono consapevoli i tanti che in questa due giorni hanno avuto modo di apprezzare le varie preparazioni, assieme agli onnipresenti vin santi amatoriali e alle degustazioni di vino, sigaro e liquori. Molto graditi gli appuntamenti degustativi guidati organizzati da AIS con Cristiano Cini e Luca Martini, due pesi massimi del vino.”

“Molti coloro che al sabato sera hanno inoltre potuto apprezzare le principali attrazioni culturali della città grazie all’iniziativa dei Musei Aperti, per i quali negli ultimi anni l’amministrazione sta svolgendo un grosso lavoro di valorizzazione con la fondamentale collaborazione di associazioni e realtà private.” Ha aggiunto l’assessore.

Cala dunque il sipario su questa terza edizione con la convinzione di poter fare ancora di più e meglio nel 2020. L’amministrazione comunale rivolge un ringraziamento caloroso a tutte le associazioni e i partner di questo progetto dai notevoli margini di crescita.