Terre in Festival

Pubblicato il 5 agosto 2022 β€’ Cultura , Manifestazioni , Turismo

dal 13 agosto al 24 settembre un festival di teatro e musica

diffuso per la Valtiberina toscana

Laboratori Permanenti da diversi anni lavora sul territorio della Valtiberina Toscana con l’intento e il desiderio di voler offrire cultura e connettere un territorio, attraverso costanti stimoli offerti con spettacoli e incontri con artisti di particolare interesse e prestigio. In questi anni, sono stati intessuti e consolidati rapporti con diversi comuni della vallata, Sansepolcro, Monterchi, Pieve Santo Stefano, Caprese Michelangelo, Sestino per offrire ai cittadini del territorio una proposta culturale intensa e variegata.

Tutto questo trova la sua massima espressione nella programmazione estiva con Terre in Festival che offre in vallata spettacoli capaci di coniugare il piacere dell’occasione culturale estiva con la forza dei contenuti.

Il festival prosegue, quindi, la sua dimensione diffusa, coinvolgendo i comuni della Valtiberina con cui collabora durante tutto l'anno, mettendoli in connessione e contribuendo a costruire un panorama culturale aperto, per un turismo culturale diffuso in vallata, che invita alla mobilità e circolazione del pubblico e si aggiunge alla preziosità di ogni comune.

Terre in Festival è un progetto che ha ottenuto, dopo la prima ammissione dello scorso anno, il riconoscimento del FUS per la triennalità 2022/24 anche in ragione della sua capacità di coinvolgere un’area vasta della Valtiberina.

Terre in Festival si svilupperà dal 13 agosto al 24 settembre con spettacoli che animeranno le piazze e alcuni luoghi emblematici dei comuni coinvolti.

La scelta artistica di questa edizione come spiega la stessa direttrice artistica Caterina Casini parte dal «Raccontare, partecipare. Sono queste le azioni principali di cui sentiamo fortemente l'esigenza in questo momento.Ah! esserci”, dice Samuel Beckett. Esserci come? Ricercando il senso delle cose, facendo il punto per proseguire, senza temere di affrontare temi importanti. E da qui le scelte degli spettacoli e delle 4 prime nazionali, dei laboratori e degli incontri, organizzati all'interno di TERRE IN FESTIVAL, continuando a sperimentare la lingua, il movimento, dando spazio ai cittadini nel racconto delle loro storie, rendendo vita comune la cultura»

Un’edizione ricca quella di quest’anno che prevede, come chiusura del festival, un omaggio ad Alessandro Benvenuti, tre giorni dedicati a un artista toscano e alla sua creatività di attore, drammaturgo e regista, per il piacere di incontrarlo e partecipare delle sue creazioni.   

Il 22 settembre alle ore 21.00 presso l’anfiteatro Campaccio di Sansepolcro, Alessandro Benvenuti, da solo in scena, presenta al pubblico il suo Un comico fatto di sangue una commedia dal linguaggio comico modernissimo, in cinque atti rapidi e incisivi, con una drammaturgia sorprendente nella sua semplicità.

Il 23 settembre alle ore 19.30 presso il Museo Madonna del Parto di Monterchi l’attore incontrerà il pubblico in un confronto-aperitivo che precede la messa in scena di un’altra sua opera. Infatti alle ore 21.00 presso il Teatro Comunale di Monterchi andrà in scena Certi di esistere, testo, regia e idea scenica sono di Alessandro Benvenuti, la produzione di Seven Cults-Teatro Tor Bella Monaca di Roma. Lo spettacolo sarà replicato il 24 settembre ore 21.00 presso il Teatro Comunale G. Papini di Pieve Santo Stefano.

 Come la scorsa edizione, sarà un Festival con un’offerta variegata che coinvolge grandi e piccini.

Si parte il 13 agosto alle ore 18.30 all’anfiteatro Campaccio con un consueto appuntamento di Laboratori Permanenti La pagina più bella del mondo: incontro di lettura realizzato da attori e pubblico, che per questa occasione ha come tematica la letteratura del mare. Microfoni aperti al pubblico: chiunque lo desideri può leggere e condividere alcune delle pagine più belle del proprio libro preferito.

Il 14 agosto alle ore 21.00 a Caprese Michelangelo, presso il giardino del Museo casa natale di Michelangelo, la compagnia Archètipo porta in scena La vita salva, un incrocio di più storie, di più vite, di più personaggi: un inno alla complessità meravigliosa e sorprendente della vita.

Il 19 agosto alle ore 21.00 all’anfiteatro comunale di Sestino la compagnia Chille De La Balanza presenta lo spettacolo Che l’A. Pace sia con voi un viaggio che indaga il nostro Paese, che pone dubbi e domande riguardo alla condizione di tutti coloro che vengono etichettati come “emarginati” all’interno del nostro Stato.

Il 21 agosto si torna a Sansepolcro a Campaccio dove alle ore 20.45 l’anfiteatro ospiterà il debutto in prima nazionale di Itan Jobs di Debora Mattiello. Uno spettacolo che Laboratori Permanenti ha fortemente voluto ospitandolo in residenza, producendolo e affiancando l’attrice passo dopo passo nella sua costruzione. Un viaggio che nasce dall’ascolto: un’inchiesta sul territorio della Toscana attorno alle nuove forme professionali imposte dal mercato contemporaneo. Un racconto attraverso le voci delle lavoratrici e dei lavoratori che hanno donato le loro storie con interviste e incontri collettivi.

Non mancherà la coproduzione con il Festival delle Nazioni di Città di Castello con un progetto speciale in prima assoluta Il mio bacio era un melograno, al centro dello spettacolo la figura di Federico García Lorca, con musiche originali del compositore Stefano Garau che saranno eseguite in prima assoluta da Paolo Vaccari ai flauti, Gianluca Piomboni ai clarinetti e Catherine Bruni al violoncello. I testi, curati da Caterina Casini e Camilla Zapponi, saranno recitati dalla stessa Casini insieme con Massimiliano Auci (26 agosto, Sansepolcro Chiostro di Santa Chiara ore 21.00, seconda replica ore 22.00).

Il 28 agosto è la volta di un progetto speciale in prima nazionale di Laboratori Permanenti CammiNarrando… di nonni di volpi e di folli: nato dal testo di Paola Giuntini, si tratta di una camminata nei boschi di castagni di Monterchi, per una ritrovata esperienza nella natura, guidati dai personaggi di questi luoghi. Infatti, su quei sentieri incontreremo i nostri nonni grazie agli attori che ci racconteranno le loro storie, le loro avventure. La partenza è prevista alle ore 17.30 da Piazza Mercatale a Monterchi.

Il 31 agosto ore 18.30 l’anfiteatro Campaccio ospita il primo laboratorio del Festival Dare corpo alla parola laboratorio di teatro-danza a cura della coreografa Flavia Bucciero; il lavoro si ispira al Cantico dei Cantici e intende partire dall’analisi del respiro in riferimento alla struttura del corpo e alla sua articolazione. Il progetto è sostenuto da Fondazione CR Firenze.

Il laboratorio è collegato allo spettacolo Il più bel cantico fra i cantici che avrà luogo il giorno 1 settembre ore 21.00 presso l’Auditorium Santa Chiara. La produzione è di CON.COR.D.A./Movimentoinactor e il concept e regia Flavia Bucciero, uno spettacolo in cui parola, danza, musica compongono un’unica armonia, liberamente ispirato a “Il Cantico dei Cantici” nella traduzione di Guido Ceronetti.

Il 2 settembre alle ore 21.00 torna il consueto appuntamento con Incontri con la musica al Castello di Sorci di Anghiari con Michele Casini in Rossini buffo, Rossini serio: una serata all’aperto dove il giornalista condurrà il pubblico attraverso la straordinaria avventura rossiniana nella musica e nel teatro, con un ricco contributo di filmati.

Il 3 settembre è la volta di uno spettacolo dedicato ai più piccoli Pierino e il lupo della compagnia Diesis Teatrango; un attore e un musicista in scena decidono di mettere in gioco il grande valore che la creatività ha per i bambini, inventandosi spazi fantastici e paesaggi immaginari per raccontare la storia. Appuntamento alle ore 11.00 a Campaccio.

Il 3 settembre alle ore 21.00 presso la Piazza della Collegiata di Pieve Santo Stefano gli Stalker Teatro daranno vita a un intervento urbano interattivo, un gioco emozionante adatto a tutti, un'installazione/performance dal forte impatto visivo e musicale. Accompagnai dalla musica dal vivo i performer con la collaborazione degli spettatori creano un’originale costruzione scenica. Siete tutti invitati a partecipare!

Domenica 11 settembre alle ore 21.00 all’anfiteatro di Sestino appuntamento con la comicità con la compagnia Onda Larsen che quest’anno presenta Il sogno di Bottom, lo spin off di uno dei più divertenti personaggi di Shakespeare, Bottom di “Sogno di una notte di mezza estate”.

Dal 12 al 14 settembre all’Auditorium Santa Chiara di Sansepolcro torna il consueto appuntamento con la Compagnia Settimo Cielo e il loro laboratorio sul Teatro d’Ombra dedicato a grandi e piccini dal titolo La mia giungla, infatti per questa edizione l’attività di co-creazione per bambini e adulti si basa sul Libro della Giungla di Kypling. Il laboratorio è sostenuto da Fondazione CR Firenze.

Collegato al laboratorio vi sarà lo spettacolo che, oltre agli attori, prevede la partecipazione dei bambini (e degli adulti) che animeranno le figure di Teatro d’ombra da loro stessi realizzate. Lo spettacolo andrà in scena in prima nazionale il 15 settembre alle ore 19.00 sempre all’Auditorium Santa Chiara.

Il 14 settembre l’anfiteatro Campaccio ospita un altro progetto speciale di Laboratori Permanenti Vieni Siediti Racconta: i cittadini raccontano Porta Romana guidati da Michele Casini. Il progetto ha preso il via a maggio, attraverso una serie di incontri in cui Michele Casini si è confrontato con gli abitanti e ascoltato la storia del quartiere, le trasformazioni, gli avvenimenti, le problematiche. L’appuntamento che è sintesi e confluenza di tutti gli incontri e le interviste con i partecipanti è aperto a tutti i cittadini. Il progetto è sostenuto da Fondazione CR Firenze.

Il 17 settembre ore 21.00 all’anfiteatro Campaccio va in scena Ti scrivo dalle nuovole, una coproduzione Laboratori Permanenti, Settimo Cielo, Teatri d’Imbarco, con Caterina Casini, Gloria Sapio e Beatrice Visibelli e la drammaturgia e regia di Nicola Zavagli. Nel centenario della sua nascita, lo spettacolo è un omaggio a Pier Paolo Pasolini, la sua opera è raccontata evocata rianimata dai corpi e dalle voci delle sue donne, amiche e nemiche, madri e prostitute, scrittrici e attrici, cugine e divine.

Il 21 settembre, sempre a Campaccio, alle ore 21.00 Laboratori Permanenti in coproduzione con Theater Rotwelsch di Stoccarda presenta La paura mangia l’anima di R. W. Fassbinder: un progetto sperimentale che vede accanto ai due attori principali, 6 attori, tra allievi e attori del territorio, comporre il coro, che, come nella tragedia greca, rappresenta qui la pressione sociale e il giudizio morale che la società emette di continuo.

Infine, come già anticipato, si chiude la manifestazione con l’omaggio al genio e alla creatività di Alessandro Benvenuti, presente sul territorio dal 22 al 24 settembre.

 Un Festival ricco e strutturato, che è tale soprattutto grazie alle persone, alle istituzioni e alle associazioni che lo hanno reso possibile. Per questo vogliamo ringraziare: i comuni di Sansepolcro, Monterchi, Pieve Santo Stefano, Caprese Michelangelo, Sestino; la Fondazione CR Firenze che sostiene tutti i nostri laboratori; il Castello di Sorci di Anghiari, il Centro Studi Musicali Vatiberina, Amici della Musica di Sansepolcro, la Società Rionale di Porta Romana e il supporto di Meet Valtiberina ed Errevutì.

BIGLIETTERIA

Intero € 10,00

Ridotto under25 – over65 e Carta Giovani € 7,00

Ridotto CRAAL € 6,00*

Buitoni, Associazione Amici della Musica Sansepolcro, Centro Studi Musicali Valtiberina, Società Rionale Porta Romana

Ridotto bambini fino a 6 anni e operatori spettacolo € 5,00

 

Card a scalare utilizzabile anche da più persone per lo stesso spettacolo

4 spettacoli € 25,00 | 6 spettacoli € 33,00

*Dalla Card è escluso lo spettacolo del 22 settembre di Alessandro Benvenuti

 Per lo spettacolo del 26 agosto coprod. Festival delle Nazioni: biglietto unico € 10 / Carta Giovani 2 ingressi € 10 + € 1

  • Per lo spettacolo del 22 settembre di Alessandro Benvenuti biglietto unico € 15 / Carta Giovani 2 ingressi € 15 + € 1

Info e prenotazioni:

cell. 379 125 3567 (tramite whatsapp o chiamando dal lun. al ven. dalle 9.00 alle 13.00)

info@laboratoripermanenti.com

 

La prevendita è disponibile a partire da lunedì 1 agosto 2022

Spazio Campaccio

Sansepolcro Largo Mon.s Luigi Di Liegro

da lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00

 

Ufficio Turistico di Sansepolcro

Piazza Torre di Berta 17

tel. 0575 740536 – 353 3983814 whatsapp

 

Biglietteria online

https://oooh.events/